La nascita della bandiera svizzera

Heimgartner Fahnen AG         4 min tempo di lettura     Categorie: Non categorizzato |
fahne-schweiz-massgeschneiderte-nationalfahnen-fuer-jeden-anlass

La nascita della bandiera svizzera – creatrice d’identità con alto valore simbolico dagli albori della Confederazione

Se ordinate da Heimgartner Fahnen AG presso la nostra produzione di qualità una bandiera svizzera, acquistate il più importante vettore d’identificazione della Confederazione.

In veste d’azienda svizzera ricca di tradizione ci stanno a cuore i valori e i simboli del nostro paese e l’alta qualità nella scelta dei materiali della bandiera e nella stampa, la lavorazione e il fissaggio hanno la massima priorità. A prima vista la bandiera è riconoscibile come bandiera svizzera e la croce bianca su sfondo rosso sta per autocoscienza e libertà, valori e qualità.

Anche come simbolo sui prodotti svizzeri la famosa croce svizzera ha un alto valore in tutto il mondo come qualità Swiss Made. Storia e nascita della bandiera svizzera risalgono al Medioevo e rispecchiano lo sviluppo storico della Confederazione Svizzera. Oggi questo simbolo, particolarmente persuasivo nella sua chiara semplicità, è la bandiera nazionale ufficiale della Svizzera.

Insegna militare e drappo come precursore della bandiera svizzera

Già i vecchi confederati del tardo Medioevo (13°/14° secolo) usavano la croce bianca verticale su sfondo rosso come insegna militare durante le campagne militari. In quanto a ciò la bandiera, oggi pacifica, ha un’origine storica militare nella lotta per la libertà dei confederati.

La bandiera svizzera esprime quindi anche che l’odierna Confederazione si è conquistata, lottando con successo, libertà, democrazia e benessere. Gli svizzeri sono orgogliosi di questo e lo esprimono simbolicamente nella loro bandiera nazionale. Il segno della croce bianca come chiara dichiarazione di appartenenza al cristianesimo comparve nei movimentati tempi della fondazione della Confederazione sia su drappi nel corso di piccole schermaglie sia su stendardi in grandi battaglie storiche.

I combattenti portavano il simbolo prima sui vestiti e sulle armi e solo successivamente su bandiere. Una bianca croce svizzera fatta di drappi di lino fu rappresentata per la prima volta nel 1339nella “Cronaca di Spezier” per la battaglia di Laupen. In questa battaglia la città e repubblica di Berna, non facente parte ancora della Confederazione, insieme agli alleati confederati vinse nella lotta per la libertà contro gli Asburgo.

La croce bianca restò poi come vettore di simbolo, diventando la più importante insegna militare della Confederazione, che combatteva per la propria indipendenza e crescita. Nelle rappresentazioni fino al 1513 delle cronache dell’epoca, ricca di battaglie, la bandiera svizzera non appare nella forma quadrata conosciuta oggi, bensì è riprodotta in forma triangolare.

Bandiera cantonale del Canton Svitto come idea originaria per la bandiera nazionale svizzera

Nei primi tempi della Confederazione non c’era ancora una bandiera o un emblema ufficiale per tutta la Svizzera, questa funzione era riservata a lungo alle bandiere cantonali. Il Canton Svitto, il più significativo dei cantoni primitivi della Svizzera, porta fino ad oggi su bandiere e stemmi anche una croce bianca su sfondo rosso.

Poiché la bandiera cantonale del Canton Svitto conosce il simbolo già circa dall’anno 1250, è più antica della bandiera svizzera di tutti i confederati e ha influenzato questa nella simbolicità e nella scelta dei colori. Tuttavia le proporzioni nella bandiera del Canton Svitto sono diverse. Tra l’altro tutti e 26 i cantoni svizzeri hanno la loro propria bandiera e i propri stemmi. Alcuni di loro usano anche i colori base rosso e bianco, ma oltre a Svitto solamente il Cantone di Neuchâtel presenta anche una croce nello stemma.

Per le bandiere militari dei cantoni svizzeri si affermò il motivo della fiamma, che si rifà nel 16° e 17° secolo ai mercenari svizzeri che combattevano in tutto il mondo. I più famosi, in servizio ancor oggi, sono quelli della Guardia svizzera come corpo militare del Papa, anche se senza il motivo della fiamma nello stemma.

La bandiera della Guardia svizzera, che va creata da nuovo all’insediamento di un nuovo Papa, è divisa in quattro parti da una croce bianca posizionata al centro. Su numerosi stemmi comunali della Svizzera al posto della croce bianca si vede un altro significativo simbolo cristiano: la conchiglia dei pellegrini.

Una bandiera per tutta la Svizzera dal 19° secolo

Una bandiera ufficiale per tutta la Svizzera è nata passo dopo passo dalla fine del 18° secolo. La croce bianca su sfondo rosso come bandiera militare per tutta la Svizzera solo dal 1841 fu ufficialmente vincolante, sette anni prima della nuova Costituzione Federale del 1848.

Quasi 50 anni dopo, nell’assemblea federale del 12 dicembre 1889, fu dichiarata come ufficiale la forma dello stemma svizzero valida ancor oggi, una croce bianca verticale e libera su sfondo rosso dalle dimensioni precise. La definizione era valida all’inizio solo per gli stemmi e le bandiere svizzere, nei tempi a seguire furono create liberamente, in parte anche con una forma a fiamma.

Una definizione vincolante per bandiere sulle imbarcazioni del Lago di Costanza c’è dal 1911, per le navi svizzere nei mari del mondo dal 1941. Solo con la legge sulla protezione degli stemmi del 2013, in vigore dal 2017, è definito in modo vincolante il rapporto tra lunghezza dei bracci della croce e lunghezza totale di una bandiera svizzera. Naturalmente gli esemplari della nostra produzione corrispondono esattamente a queste direttive.

Radici storiche dei caratteristici colori svizzeri bianco e rosso

Gli esatti motivi per la scelta dei colori rosso e bianco e della forma della semplice croce greca come simbolo della Confederazione sono in parte sconosciuti. In questa variante del sinbolo primordiale del cristianesimo i quattro bracci hanno la stessa lunghezza e presentano tutti un angolo retto. Oltre alla Svizzera anche la Grecia e Malta presentano una croce greca nello stemma.

Per gli storici non è del tutto chiaro perché i confederati preferirono già in tempi lontani questa forma della croce. Alcuni vedono come ispirazione la leggenda del coraggio e della forza di volontà dei 10.000 cavalieri cristiani o martiri dell’epoca delle crociate, molto popolare nel Medioevo in Svizzera.

Il colore rosso delle bandiere e stemmi dovrebbe rifarsi alla bandiera del sangue nel Sacro Romano Impero, quando nel 13° secolo la giurisdizione del sangue del re passava ai signori territoriali. Poiché rosso non è sempre rosso e l’esatta composizione del colore in una bandiera nazionale dovrebbe idealmente essere vincolante, dal 2007 c’è una Corporate Design ufficialmente valida dell’amministrazione federale per il cosiddetto “rosso svizzero”, il numero Pantone 485 composto da 100 percentuali di giallo e magenta (il sistema Pantone è un sistema internazionalmente valido di colori dell’industria grafica e della stampa). Naturalmente da noi ricevete solamente bandiere svizzere che corrispondono esattamente a queste direttive.

Dalla bandiera svizzera, passando per la bandiera cantonale fino alla bandiera comunale

Accanto alla bandiera svizzera sono le 26 differenti bandiere cantonali, come anche le singolari bandiere comunali ricche di tradizione, le più rilevanti bandiere ufficiali dell’odierna Confederazione.

In occasione di importanti feste, come la festa nazionale svizzera del 1° agosto, le differenti bandiere sventolano tranquillamente una accanto all’altra, non solo su strade e piazze e su edifici pubblici, bensì anche su terreni privati. Da Heimgartner Fahnen AG tutte le bandiere che si possono ordinare provengono da lavorazione di qualità svizzera della nostra tradizionale azienda.

Le bandiere nazionali rappresentano il loro rispettivo paese e le sue caratteristiche e la sua
Sono sempre più numerose le aziende che puntano sulle bandiere per la loro pubblicità esterna
Lasciate stampare le vostre bandiere da Heimgartner Se volete avere il piacere di una bandiera
Una assoluta gioia per gli occhi: la bandiera nazionale. Soprattutto in grandi eventi sportivi come
Questa fabbrica di bandiere è successo assicurato Le bandiere appartengono sicuramente alla categoria di prodotti
Lascia un commento
Post correlati
Le bandiere nazionali rappresentano il loro rispettivo paese e le sue caratteristiche e la sua
Sono sempre più numerose le aziende che puntano sulle bandiere per la loro pubblicità esterna
Lasciate stampare le vostre bandiere da Heimgartner Se volete avere il piacere di una bandiera
Una assoluta gioia per gli occhi: la bandiera nazionale. Soprattutto in grandi eventi sportivi come
Questa fabbrica di bandiere è successo assicurato Le bandiere appartengono sicuramente alla categoria di prodotti